Articoli

Sull’ Unità, 22/3/13

[caption id="attachment_2700" align="alignleft" width="140"] La copertina del libro[/caption] E’ necessario congedarsi per diventare persone libere. Congedarsi dal passato, dalle figure che lo hanno dominato insegnandoci a vivere, ma anche condizionandoci per frenare la nostra possibile corsa e rendendoci personaggi più grigi e prudenti di quanto siamo...

Read More

L’Unità 20 marzo 2013

  Secondo una teoria che risale al 1929 e a uno scrittore ungherese, Frigues Karinthy, che ci scrisse su un racconto, e che poi fu pure provata scientificamente, qualunque persona può essere collegata a qualunque altra attraverso una catena di conoscenze con non più di cinque...

Read More

Misteriosa EMILY DICKINSON (Il Foglio, sabato 2/3/13)

[caption id="attachment_2640" align="alignleft" width="319"] Emily Dickinson in un ritratto[/caption] «L’abisso non ha Biografi»: è una delle frasi celebri di Emily Dickinson e avrebbe dovuto mettere in guardia non solo i biografi direttamente avvertiti, ma tutti i cultori, tantissimi, che dopo la morte della poetessa, avvenuta il...

Read More

L’UNITA’ 17/1/13

[caption id="attachment_2430" align="alignleft" width="250"] Giorgio Ghiotti[/caption] Si dice dei bambini in età prescolare che siano dotati di un talento naturale per il disegno, la creatività, l’originalità che, poi, l’educazione necessaria a civilizzarli s’incarica di omologare, appiattire, cancellare. Nella maggior parte dei casi. C’è anche chi riesce...

Read More

Guarda gli arlecchini! (dal Foglio 28/9/12)

[caption id="attachment_2181" align="alignleft" width="235" caption="Vladimir Nabokov"][/caption] Un libro come Guarda gli arlecchini! di Vladimir (Vladimirovič) Nabokov, ultimo pubblicato in vita e ora proposto in italiano da Adelphi nella traduzione ammirevole di Franca Pece, è di quelli che dovrebbero essere inclusi nell’opera omnia, ma non rischiare il...

Read More

Irene Brin (sul Foglio 28/7/12)

  [caption id="attachment_2150" align="alignleft" width="181" caption="Irene Brin"][/caption] Irene Brin, chi era costei? «La fustigatrice dei costumi, la più insolente, la più brillante delle giornaliste italiane» la definisce l’Almanacco della donna del 1943. Una che, secondo il suo grande amico Indro Montanelli, ha «inventato un nuovo modo di...

Read More