Notizie dal Blog

Un romanzo su cui discutere di Paolo Piccirillo (L’Unità, 22/6/13)

[caption id="attachment_2822" align="alignleft" width="99"] Paolo Piccirillo[/caption] E’ dagli anni Novanta del secolo scorso che ha cominciato a imporsi una narrativa giovane costruita intorno a una visione del mondo violenta. Dopo la terra bruciata della neoavanguardia e il ritorno a narrare degli scrittori degli anni Ottanta che...

Marco Antonio (Toni) Servillo (Succedeoggi.it 3/6/13)

Se dovessimo cercare oggi fra gli attori italiani qualcuno in grado d’interpretare il ruolo del “mattatore”, che tanto è andato di moda a cavallo fra ‘800 e ‘900 e su su fino a noi con le ultime incarnazioni in Carmelo Bene, Gassman, Albertazzi, non vedrei...

Ricordo di Maria Lai (il Foglio, 18/5/13)

Nel 1981 un nastro azzurro lungo quasi 27 chilometri legò ogni balcone, porta, casa del paese sardo di Ulassai, nel cuore dell’Ogliastra, al suo monte più alto, il Gedili. L’ ”azione”, pensata e realizzata dall’artista Maria Lai – scomparsa il 16 aprile scorso a 93...

CAMERA CON VISTA su Succedeoggi.it (dal 15/5/1)

[caption id="attachment_2784" align="alignleft" width="274"] Valeria Golino (a destra) con Jasmine Trinca e Carlo Cecchi[/caption] Una volta lo spettacolo più frequentato nei cinema era quello delle 22,30. Si cenava con calma e poi si usciva, o si andava al ristorante, magari nei paraggi della sala così non...

Un bel libro di Mario Fortunato (Unità, 8/5/13)

[caption id="attachment_2764" align="alignleft" width="208"] George Clooney sul Lago di Como[/caption] Su un ramo del lago di Como continua a comparire e scomparire George Clooney, insieme presenza reale che frequenta un certo ristorante, sorride alle ragazze che svengono al suo passaggio, rompe il motorino e lo riaggiusta...

succedeoggi.it CAMERA CON VISTA 4/5/13

[caption id="attachment_2758" align="alignleft" width="184"] Jeremy Irons[/caption] Andare al cinema attratti dal nome di un certo attore è qualcosa di disdicevole, forse. Ebbene lo ammetto: sono andata a vedere Treno di notte per Lisbona, di Bille August, indifferente alle stroncature che ha totalizzato, non giustificata dall’aver letto...

“Freshwater” tradotto da Chiara Valerio (Il Foglio 24/4/13)

[caption id="attachment_2751" align="alignleft" width="300"] Virginia Woolf con la nipote Angelica[/caption] Cos’è Freshwater, solo un breve testo da recitare in famiglia? E’ l’unica commedia composta da una scrittrice-mito, Virginia Woolf - e di lei non si può perdere nemmeno una virgola? La stessa Woolf, scrivendo alla sorella...

Il romanzo di Marco Balzano sul precariato (L’Unità, 14/4/13)

Sembra che i «romanzi sul precariato» siano diventati una specie di sottocategoria del realismo contemporaneo e che – almeno secondo Walter Siti che ne parla nel suo recente e convincente saggio, Il realismo è l'impossibile (nottetempo) – agitino con ironia e autoironia prevedibili «cliché giovanilistici»...

Sull’ Unità, 22/3/13

[caption id="attachment_2700" align="alignleft" width="140"] La copertina del libro[/caption] E’ necessario congedarsi per diventare persone libere. Congedarsi dal passato, dalle figure che lo hanno dominato insegnandoci a vivere, ma anche condizionandoci per frenare la nostra possibile corsa e rendendoci personaggi più grigi e prudenti di quanto siamo...

L’Unità 20 marzo 2013

  Secondo una teoria che risale al 1929 e a uno scrittore ungherese, Frigues Karinthy, che ci scrisse su un racconto, e che poi fu pure provata scientificamente, qualunque persona può essere collegata a qualunque altra attraverso una catena di conoscenze con non più di cinque...