Notizie dal Blog

Ricordi che fanno male, fanno bene

La morte di Alda Merini, l'articolo di Lietta Manganelli, la figlia di Giorgio, sul Fatto Quotidiano (voglia di ritrovarla, ho perso l'agendina con tutti i vecchi numeri di telefono), il ritrovamento di una mia intervista alla Merini del gennaio 1990...

E’ morta una poetessa

[caption id="attachment_108" align="alignleft" width="168" caption="Alda Merini e Sandra Petrignani, a Milano, fine anni '80"][/caption] Ieri è morta Alda Merini, oggi i giornali sono pieni di lei e persino la Tv. E ti chiedi se tanto interesse mediatico è dovuto davvero alla morte di un poeta, o...

Fatti di vita, politica e poesia (da Panorama n. 45, ottobre ’09)

Basterebbe il ritratto di Amelia Rosselli, elogio funebre poetico e incandescente, a motivare la lettura di questo libro, Quartetto per masse e voce sola, di Biancamaria Frabotta (Donzelli, 120 pagine, 16 euro), piccolo nelle dimensioni, sterminato nelle intenzioni e nei campi esplorati. Cinquant’anni di vita, letteratura, fatti, politica,...

Dall’Africa all’Argentina (passeggiando per Roma)

Che rapporto c’è fra centro e periferia a Roma? Uno gira per il quartiere Talenti e potrebbe essere ovunque, cosa gli dice che si tratta di Roma, se non lo sa? Roma è le sue pietre, le sue vecchie pietre, ma nessun urbanista o architetto...

L’ultimo romanzo di P. Forest (da Panorama n.43 ottobre 2009)

Philippe Forest, che ha sconvolto i lettori con tre indimenticabili libri intorno alla morte di una bambina, sua figlia (Tutti i bambini tranne uno, Per tutta la notte e il meraviglioso Sarinagara), ora racconta il tentativo di risorgere attraverso un nuovo amore carnalissimo per una...

Incontro con Charles McKeown (da L’Unità, 18/10/09)

Quando mi hanno presentato Charles McKeown (viviamo a due chilometri di distanza nella campagna umbra) dicendomi che aveva lavorato con i Monty Python, ho pensato che una faccia come la sua non poteva che essere predestinata a quel gruppo di artisti lunatici e bizzarri. Faccia...

Apprendistato sul blog

Mi capita di dover apprendere tutto insieme: 1 come usare il nuovo iphone, 2 come scrivere nel blog, 3 gestire il sito. Da niente a un pienone tecnologico che mi sta facendo girare la testa e qualche altra cosa, e perdere una quantità di tempo...

Il viaggio come pellegrinaggio

(Partecipazione a un convegno di italianistica a Ciudad Real, Spagna, marzo 2009)   Nella mia confusa giovinezza c’era qualcosa su cui non avevo dubbi: nella vita volevo due cose, scrivere e viaggiare. E anche lo scrivere si configurava come una specie particolare di viaggio, un viaggio dentro...